Bellaria

Duemila opere alla Biennale del Disegno

La mostra di Vanessa Beecroft, i disegni femminili di Picasso accostati a quelli di Fellini, la mostra su Guercino e il suo falsario, le opere di Giorgio Morandi, l'esposizione di Adolfo De Carolis, i disegni di Felice Giani, Ubaldo e Gaetano Gandolfi, Fortunato Duranti, i fumetti di Sergio Toppi e le tavole di Filippo Scòzzari, i collage di Kolár, gli acquerelli di Davide Benati, 50 artisti contemporanei a 'Cantiere Disegno': 33 mostre e più di 2.000 opere sono in programma a Rimini, dal 28 aprile al 15 luglio, per la terza Biennale del Disegno 'Visibile e invisibile, desiderio e passione'. Da Castel Sismondo al felliniano Cinema Fulgor, si potrà ammirare un percorso che tocca tutte le arti creative: disegno antico e moderno, fumetto e architettura, calligrafia e grafica, pittura e cinema, scegliendo una traccia sotterranea come l'erotismo. Ideata dal Comune di Rimini e dai Musei Comunali, la Biennale prosegue l'indagine iniziata nel 2014 sulla centralità del disegno nell'attività dell'artista.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie